Cosa visitare a Siena: Il Duomo

Dedicato all’Assunta, risale alla seconda metà del XII secolo (la consacrazione è del 1179). La facciata, la cui parte inferiore, con i portali, si deve a Giovanni Pisano, è del secolo successivo, come la cupola, una delle più antiche d’Italia. E’ interamente rivestito, secondo lo stile toscano, di marmi bianchi e verdi scuri che all’interno si fondono con gli effetti pittorici del pavimento, adorno di tarsie raffiguranti figure allegoriche ed episodi di storia sacra.

Nella navata di sinistra è il grandioso altare Piccolomini, opera di Andrea Bregno (1503) che accoglie alcune sculture del primo Michelangelo (le statue nelle nicchie di Ss.Gregorio e Paolo a destra, Pietro e Pio a sinistra). Poco oltre si entra, sempre a sinistra, nella Libreria Piccolomini, noto per conservare i volumi di Pio II su iniziativa del nipote divenuto papa Pio III (la sua incoronazione è immortalata, nella grande lunetta sopra l’ingresso, dal Pinturicchio, autore anche degli affreschi all’interno, tra cui quello con l’incontro tra Eleonora di Portogallo e Federico III a destra dell’entrata).

Importanti opere d’arte sono contenute nell’adiacente cappella di S.Giovanni Battista, tra cui il Battista di Donatello, e nella simmetrica cappella della Madonna del Voto, esempio di barocco senese, così chiamata da una tavola duecentesca, esposta sull’altare, e adorna di 4 magnifiche statue marmoree, vibranti di movimento, due delle quali, il S.Girolamo e la Maddalena, ai lati della porta d’ingresso opera del Bernini.

Il famoso pergamo marmoreo ottagonale che Nicola Pisano finì nel 1268, 8 anni dopo quello analogo del battistero di Pisa, si trova all’imbocco del transetto sinistro, oltre la cupola.

La Locanda del Vino Nobile

www.lalocandedelvinonobile.it
B&B e ristorante a 100 mt dalle Terme di Montepulciano
Via dei Lillà, 1/3 - S.Albino di Montepulciano (SI), Italia
Telefono: 0578 798064

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>