Cose da visitare a Siena: Castelvecchio

Il colle a sud del Duomo è il più alto di Siena ed è noto come Castelvecchio, perchè qui si sviluppò il primo nucleo cittadino. L’asse del rione è via di Stalloreggi (ai nn.91-93 la casa in cui Duccio dipinse la Maestà), sulla quale si affaccia la tufacea, austera mole del palazzo Bisdomini (ai nn.39-45), risalente al primo ‘200.

Diversi Toponimi attestano la presenza delle mura più antiche (correvano lungo l’attuale via Tommaso Pendola, già delle Murella, mentre lungo via delle Cerchia, erano le mura del XII-XIII sec.), di cui l’arco delle Due Porte, lungo la via di Stalloreggi, era uno degli accessi principali.

Più a sud, sul Pian dei Mantellini, così detto dal corto mantello indossato dai frati Carmelitani, sorgevano numerosi conventi, soppressi durante il periodo napoleonico (1807-1813). Del fervore religioso della zona resta memoria anche nelle varie chiese, come S.Nicolò al Carmine (al secondo altare a sinistra S.Michele che caccia gli angeli ribelli di Beccafumi, corrusca rappresentazione dell’inferno, ambientato in mistici sotterranei), l’imponente S.Agostino, oppure S.Pietro alle Scale (sull’altare maggiore: Riposo in Egitto di Rutilio Manetti, 1621).

Questa chiesa si incontra tornando indietro per Via di Stalloreggi e imboccando a destra la caratteristica Via di Castelvecchio.

La Locanda del Vino Nobile

www.lalocandedelvinonobile.it
B&B e ristorante a 100 mt dalle Terme di Montepulciano
Via dei Lillà, 1/3 - S.Albino di Montepulciano (SI), Italia
Telefono: 0578 798064

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>