Nel regno della vernaccia di Poggibonsi

Nella dinamica cittadina, alla confluenza dello Staggia nell’Elsa, sono presenti attività industriali e artigianali nei settori dei mobili ed enologico (Chianti Classico senese). La vivacità economica ha conferito all’abitato un aspetto moderno, che rischia di oscurare il passato illustre.

L’odierno abitato si è sviluppato sul borgo medievale, sorto sul tracciato della Via Francigena nuova in funzione del sovrastante castello di Marturi, sede dell’importante abbazia di S. Michele, distrutto nel 1115 da Firenze e ancora nel 1270 a opera di Guido di Monforte.

Il Palazzo pretorio presenta avanti della costruzione gotica e numerosi stemmi; accanto, una torre medievale. La Collegiata ha un campanile merlato, residuo di una delle torri dell’antico castello di Marturi. Una passeggiata che muove dal margine meridionale dell’abitato passa vicino alla cosiddetta fonte delle Fate, con bellissime arcate ogivali di tipo senese.

Nel regno della Vernaccia

Il paesaggio è di quelli che tolgono il fiato, con gli ordinati filari delle vigne, gli olivi, i cipressi a incorniciare splendide tenute agricole e isolati casolari di campagna. Uscendo da Poggibonsi e varcato l’Elsa. si lascia sulla destra la villa Pietrafitta, già castello carolingio, poi villa degli Acciaiuoli e quindi del cardinal Mazzarino.

Le mura circolari appartengono alla cinta della vigna di Vernaccia, di cui si narra che Perone Peroni, mercante, piantasse qui i primi magliuoli (tralci) portati dall’Oriente. Man mano che si guadagna la salita verso San Gimignano, a ogni curva lo scenario si arricchisce, finchè si inquadrano i “salici fiammeggianti che al pomeriggio”, come annotò Walter Benjamin “fanno guardia con le loro lingue di luce davanti ai bastioni”.

La Locanda del Vino Nobile

www.lalocandedelvinonobile.it
B&B e ristorante a 100 mt dalle Terme di Montepulciano
Via dei Lillà, 1/3 - S.Albino di Montepulciano (SI), Italia
Telefono: 0578 798064

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>