Tour a piedi lungo la Via Romea

Tra gli itinerari che attraversano da nord a sud la più famosa delle campagne toscane, il Chianti, ce n’è uno speciale perchè nasce dal recupero quasi filologico di un tracciato antico. E speciale perchè, oggi come allora, lo si percorre a piedi. O al massimo, con piccole varianti, in mountain bike per esempio.

E’ il trekking tracciato e reso operativo l’anno scorso lungo l’antica Via Romea, il cammino che nel Medioevo i pellegrini fiorentini affrontavano per raggiungere Siena e imbroccare, da qui, la Via Francigena, la “grande autostrada dei pellegrini”, che metteva in comunicazione Roma e il nord Europa.

Il tracciato della Romea, trasformato oggi in trekking, è stato riconosciuto metro per metro, dopo uno studio minuzioso, dal professor Renato Stopani, forse il massimo esperto della topografia medievale Toscana.
Il risultato è un affascinante itinerario pedonale, un modo diverso di vivere il Chianti, anche per chi lo conosce già, che regala visuali inedite, prospettive diverse da quelle già note, oltre a silenzi, solitudini, contemplazioni e… una certa, piacevole fatica.

Il trekking collega le due città storicamente nemiche di Firenze e Siena attraverso 90 km e 6 tappe, tutte su strade secondarie, sterrati, sentieri e tratturi, lontano dai percorsi turistici e dalle auto, in un susseguirsi di luoghi incantati e paesaggi perduti, tra antichi “spedali” e pievi romaniche, poderi e conventi.

Inutile dire però, che unicamente concedendosi il piacere del pellegrinaggio per intero è possibile cogliere appieno tutti i momenti di suggestione offerti dall’itinerario. Un percorso che non dà strappi, non costringe a bruschi passaggi dalla città alla campagna, o dall’antico al moderno.

Tutto avviene poco per volta, chilometro dopo chilometro, nel lento digradare della campagna periurbana fiorentina, con i suoi paesaggi leonardeschi punteggiati di cipressi e ulivi, al fitto tessuto dei borghi circostanti, cogliendo qua e là il filo che lega tra loro gli altari votivi, le chiesette sperdute, gli “spedali”, che secoli orsono ospitavano i pellegrini.

Infine il lento avvicinamento a Siena, con quello strano mutamento di paesaggio, di atmosfera e anche di accento che si coglie nell’aria e che accompagna fino all’incontro con la conchiglia di Piazza del Campo.

La Locanda del Vino Nobile

www.lalocandedelvinonobile.it
B&B e ristorante a 100 mt dalle Terme di Montepulciano
Via dei Lillà, 1/3 - S.Albino di Montepulciano (SI), Italia
Telefono: 0578 798064

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>